TRENO VIRTUALE

IL TRENO VIRTUALE

Il "Treno Virtuale" è una terapia non farmacologica che consente la riduzione e la gestione dei disturbi del comportamento presenti nella Malattia di Alzheimer.

É uno strumento efficace dal punto di vista terapeutico che considera ed analizza l'idea del viaggio come viene percepito dal malato di Alzheimer.

Il viaggio diventa quindi un momento di fuga, un viaggio nei ricordi, nel passato che ritorna presente e restituisce serenità e benessere.

L'idea del viaggio permette al malato di vivere questa esperienza creando una situazione strutturata ma virtuale che veicoli l'impulso del "viaggio verso casa", in un ambiente sicuro e protetto.

É stato ricreato lo scompartimento di un vagone ferroviario da utilizzare in modo terapeutico sotto la giuda di personale qualificato.

Il "Treno Virtuale" comprende una coppia di poltrone ed una parete laterale con un monitor che assume il ruolo di "finestra virtuale".

Grazie ad un sistema computerizzato scorrono filmati ad hoc di ambienti esterni ripresi da treni in movimento e sono riprodotti i suoni reali di un treno in viaggio.

Le persone che accedono al servizio compiono un percorso che va dall'ingresso in stazione (con timbratura di biglietti) alla partenza.