CAFFE’ NATURA ALZHEIMER

L’ Alzheimer non si può curare ma la solitudine dei familiari si!!!
Il primo caffè Alzheimer in un giardino Alzheimer

Finalmente anche nella provincia di Isernia mercoledì 24 maggio alle 10.30, si è inaugurerà il Caffè Natura Alzheimer per aiutare ed assistere chi è colpito da deterioramento cognitivo. L'associazione D.E.A. MOLISE con l'aiuto del Centro Polifunzionale Témenos è lieta di annunciare che anche nella provincia di Isernia sia coloro che soffrono di Alzheimer sia i loro familiari avranno a disposizione un luogo in cui incontrarsi per raccontarsi e trovare aiuto nelle esperienze altrui. Il progetto ha lo scopo di creare uno spazio dove i malati e i loro familiari possono fruire di incontri periodici strutturati e beneficiare dei servizi di sostegno di cui hanno bisogno. Non solo chi è colpito da deterioramento cognitivo ha bisogno di supporto e aiuto ma anche i familiari, i quali devono essere educati ad affrontare la malattia. Partecipare a questi incontri significa portare a “casa” un qual cosa in più, un aiuto per affrontare meglio questo cambiamento che colpisce il familiare. Il bisogno sociale che il Caffè Natura Alzheimer vuole soddisfare non si ferma, infatti, alle sole necessità del malato, ma abbraccia anche quelle dei suoi familiari, che si trovano ad affrontare, oltre al carico pratico ed economico, dettato dalle esigenze dell’assistenza, anche oggettive difficoltà psicologiche dovute al progressivo decadimento fisico e cognitivo dei propri congiunti. Proprio per questo motivo i familiari riceveranno, a seconda delle necessità, ove lo chiederanno, l’aiuto di differenti professionisti; psicologi, assistenti sociali, avvocati ed etc. Mentre i familiari passeranno del tempo assieme, confrontandosi sulle difficoltà che quotidianamente incontrano, i loro cari potranno passeggiare nel giardino sensoriale ovvero praticare laboratori riabilitativi presso il Centro Témenos. Tale collaborazione consente al progetto di avere un alto risvolto terapeutico in quanto chi è colpito da deterioramento cognitivo potrà usufruire delle terapie non farmacologiche presenti presso il Centro Témenos come il treno della memoria, la Doll Therapy, la Stanza Multisensoriale ed etc Il giardino sensoriale è uno spazio all’aria aperta che si adatta alle esigenze della malattia. Molteplici studi scientifici hanno dimostrato che luoghi aperti, protetti, con percorsi circolari dove l'anziano può muoversi liberamente in sicurezza e a contatto con la natura possono migliorare la qualità della vita della persona e il suo benessere psicofisico riducendo i disturbi comportamentali, il disorientamento temporale, ed il “wandering”, ovvero il girovagare senza meta.
Inoltre, su prenotazione, sarà attivo il servizio navetta a domicilio, da casa al giardino Alzheimer e viceversa.